sacchi biodegradabili

Sacchi biodegradabili per alimenti: guida alla scelta

Sacchi e imballaggi biodegradabili per uso alimentare non sono tutti uguali. Non solo ne esistono di vari tipi in commercio, ma ci sono anche quelli rilasciati dal comune (ove previsto) e i sacchetti ortofrutta recuperati dalla spesa giornaliera. Come scegliere quelli più conformi alle tue esigenze domestiche? Sacchi biodegradabili a norma di legge Ormai tutti i sacchetti in circolazioni sono conformi alla legge, in quanto realizzati secondo la normativa UNI EN 13432-2002. Come controllare che siano conformi? Ogni sacchetto riporta la stampa di uno dei...

Leggi di più...

Sacchetti biodegradabili: la linea Nec

I nuovi sacchetti biodegradabili e biocompostabili che rispettano lo standard internazionale Uni En 13432:2002 sono realizzati con un contenuto di materia prima rinnovabile pari al 40% (che dovrà salire al 50% nel 2020 e fino al 60% nel 2021).  La biodegradabilità è una caratteristica certificata da organismi accreditati e tutti i sacchetti non conformi, come già sappiamo, sono a rischio sanzioni. Avevamo già parlato dei sacchetti biodegradabili e biocompostabili? Come già chiarito in un precedente articolo, i due termini non vanno confusi,...

Leggi di più...

Sacchi in hdpe per i nostri animali domestici

Facili da usare, igienici e pratici: sono i sacchetti in hdpe per i nostri amici gatti, che permettono di cambiare la lettiera senza doversi sporcare. Nec-eco, azienda specializzata nella produzione di sacchetti di plastica, ha ampliato la sua gamma di prodotti introducendo anche i sacchetti per lettiera. Il vantaggio dei sacchi in hdpe Spesso cambiare la sabbia al nostro gatto può essere un'operazione difficile, perchè richiede determinate precauzioni per tenere tutto in ordine e in condizione di igiene. Da oggi basta palettine e...

Leggi di più...

Sacchi spazzatura e rifiuti: il riciclo perfetto

Quanti oggetti riempiono ogni giorno i nostri sacchi della spazzatura? E quanto volte capita di buttar via oggetti che potrebbero essere utili per altri scopi? In questo articolo ci sono alcuni spunti per un corretto comportamento eco-friendly e per dare nuova vita agli oggetti che normalmente andrebbero a finire nei cassonetti. Sacchi spazzatura in eccesso Negli Stati Uniti, in media ogni persona produce 1,8 kg di spazzatura al giorno. L’eccesso di rifiuti domestici accumulati nei sacchi della spazzatura mette a dura prova...

Leggi di più...

Sacchetti biodegradabili e compostabili: le differenze

L'introduzione dei sacchetti biodegradabili a pagamento, come ricordiamo, ha generato non poche polemiche sul costo, tanto scatenare azioni di boicottaggio da parte dei consumatori.  Ora il caos e le proteste sembrano essersi placati. D'altronde si tratta di un piccolo contributo (che i consumatori pagavano già da prima, ma inconsapevolmente, perché già incluso nel prezzo finale) per dare una mano alla salvaguardia dell'ambiente e limitare il più possibile l'utilizzo di sacchetti conformi. Saper fare una corretta raccolta differenziata dovrebbe essere una prerogativa di tutti: con...

Leggi di più...

Come scegliere i sacchi per la raccolta differenziata

I sacchi per la raccolta differenziata possono essere di vario genere: colorati, con manici salvaspazio, anti goccia, ad alta densità, in plt, e così via.  Fare la scelta giusta in base alle proprie esigenze è fondamentale per una corretta raccolta differenziata e Nec si presta in maniera ottimale in questo ambito, con una serie di soluzioni che si adattano perfettamente alle esigenze di privati e aziende.     Colori dei sacchi Per quanto riguarda il colore, in Italia non esiste un sistema unificato che disciplina in maniera omogenea...

Leggi di più...

Sacchetti biodegradabili e iniziative ecosostenibili

L’Europa sta attuando una serie di soluzioni come l'introduzione dei sacchetti biodegradabili, al fine di salvaguardare il nostro ambiente. Come ben sappiamo la causa maggiore dell’inquinamento ambientale è rappresentato dalla plastica. Basta guardarsi attorno per capire che siamo quotidianamente circondati da contenitori usa e getta per alimenti, bottiglie, sacchetti, piatti, bicchieri, posate, ecc..   NUMERI ED ESEMPI Tra i sei Paesi che consumano il 70% di tutta la plastica utilizzata dall’UE al secondo posto compare l’Italia, (14,3%) dopo la Germania (24,6%). Inoltre il numero dei...

Leggi di più...