La raccolta differenziata in Italia: le prospettive future

Anche il 2015 si è rivelato un anno importante per la raccolta differenziata.

Da diversi anni ormai questo mercato sta registrando aumenti costanti, sia in termini economici che di risultati: questi sono ottimi segnali per le prospettive del settore, che registra ottime prospettive di crescita anche per i prossimi anni.

La raccolta differenziata nel 2015

Abbiamo di recente diffuso i dati ISPRA sulla raccolta differenziata, che aveva evidenziato le prestazioni molto elevate di certe Regioni italiane, in particolare del Nord-est, nonchè la crescita elevata registrata in diverse Regioni come le Marche.

Tutto ciò è accompagnato da un aumento del numero di persone che lavorano nel campo, ponendo quindi tale settore come uno dei pochi capace di crescere anche in periodi di crisi.

L’efficienza per quanto riguarda la raccolta differenziata ha avuto la sua dimostrazione anche in campo internazionale: l’Expo, un evento di visibilità mondiale, ha superato i suoi obiettivi iniziali (già ambiziosi) del 70% di rifiuti differenziati, superando ampiamente altri eventi di portata internazionale avutosi in passato.

Iniziative per la raccolta differenziata

Mentre il settore cresce, anche le iniziative nel settore assumono maggiore rilevanza.

Pensiamo al bando, nato negli ultimissimi anni, che destina fondi per la raccolta differenziata destinati ai Comuni in difficoltà economiche, per aiutarli nella raccolta e puntare all’obiettivo di una maggiore uniformità di risultati in Italia.

Anche la premiazione dei “Comuni ricicloni”, che premia quei Comuni che abbiano ottenuto ottimi risultati nella raccolta differenziata, ha segnato quest’anno un forte aumento di comuni premiati, con ben 192 premiati in più rispetto all’anno precedente (arrivando così a un totale di 1520).

Tutto questo è in linea con il pensiero degli italiani: come avevamo evidenziato in questo articolo, gli italiani sono sempre più attenti al tema della raccolta differenziata.

 

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi